Roma, 20 gen. - "Basta balle da Conte: la riforma della Giustizia è ferma in commissione perché non convince nessuno, come risulta dalle numerose audizioni già espletate. Conte farebbe bene a ricordare che la decisione circa la calendarizzazione dei provvedimenti spetta alla maggioranza, ammesso che ancora esista. Solidarietà dunque al presidente Ostellari: l'attacco strumentale e carente di una corretta dialettica istituzionale è la dimostrazione dell'arroganza e della tracotanza del premier e del suo governo. Se a Conte piace la riforma Bonafede, non ha altro da fare che chiedere ai senatori Pd, 5stelle e Leu di calendarizzarsela e votarsela, assumendosene la responsabilità davanti all'avvocatura, alla magistratura e agli italiani".

Così i senatori della Lega in commissione Giustizia Simone Pillon, capogruppo, Francesco Urraro, Erika Stefani ed Emanuele Pellegrini.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 00:00
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print