"Ogni volta che in un carcere si verifica un fatto di una gravità inaudita, come quello successo a Santa Maria Capua Vetere, si ha la sensazione di trovarsi di fronte ad una tragedia annunciata. La relazione odierna del Ministro Cartabia però dà un segnale importante e spinge sull'acceleratore della formazione e assistenza degli agenti di polizia penitenziaria. Perchè se da un lato è necessario che i responsabili siano puniti, è allo stesso modo fondamentale, proprio per prevenire simili eventi, formare in maniera adeguata il personale che lavora in contesti difficili come le carceri. La formazione, dunque, è una priorità su cui bisogna puntare, per garantire un corretto ed efficace percorso di rieducazione per i detenuti che possa accompagnarli nel loro reinserimento nella società. Il carcere non deve e non può essere solo limitazione della libertà, ma deve dare a chi ha sbagliato la possibilità di un vero e definitivo cambiamento. E questo non si può realizzare se le condizioni di vita per i detenuti e di lavoro per gli agenti penitenziari, per gli educatori, per gli assistenti sociali,  sono sempre al limite dell'umanità.  Pertanto condivido totalmente le parole del ministro della Giustizia: bisogna agire su più livelli, agire in fretta e farlo bene".

 Lo dichiara la senatrice Alessandra Gallone, responsabile nazionale del Settore Formazione di Forza Italia.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 21 luglio 2021 alle 17:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print