“Le critiche dell’ala giustizialista alla ministra Cartabia confermano che le linee generali della riforma illustrate ieri alla Camera vanno nella giusta direzione: quella di ricondurre la giustizia nell’alveo della Costituzione, sia per la ragionevole durata del processo, sia riaffermando il principio della presunzione di non colpevolezza. La necessaria velocizzazione dei processi, condizione basilare per ricevere i fondi europei, non può né deve limitare le garanzie degli imputati, e in questo senso è ineludibile superare l’abolizione della prescrizione, che è stata lo strappo più grave della politica a trazione giacobina”.

Lo dichiara in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 11 maggio 2021 alle 21:10
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print