“Prima che la crisi della giustizia diventi irreversibile, il Parlamento ha il dovere di intervenire. Oggi le sagge e preoccupate parole dell’ex procuratore Nordio sull’uso distorto dell’obbligatorietà dell’azione penale e la richiesta di scioglimento dell’attuale Csm da parte di un autorevole gruppo di magistrati hanno fotografato una situazione fuori controllo. E’ sempre più urgente una grande riforma in senso liberale che vada oltre quella funzionale prevista nel Recovery Plan, ma prima è ineludibile la commissione d’inchiesta per fugare le ombre che hanno minato in questi anni la credibilità della giustizia. Una commissione a tutela della stragrande maggioranza dei magistrati che ogni giorno mandano avanti con rigore e fatica la complessa macchina giudiziaria”. 

Lo scrive in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini. 

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 16:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print