“Una cosa penso che dobbiamo averla chiara, le riforme” previste dal PNRR “non sono una gentile concessione all’Unione Europea. Non è che facciamo la riforma per rendere più efficace la pubblica amministrazione o per rendere più veloce la giustizia, per avere una società più dinamica o uno sviluppo più sostenibile perché ce lo chiede Bruxelles. È nell’interesse dell’Italia. La differenza è che questa volta c’è un incentivo fortissimo a fare queste riforme, che è una grandissima mole di risorse economiche che arrivano dall’Europa”. Lo ha detto a e- VENTI, su Sky TG24 il commissario Ue agli Affari Economici Paolo Gentiloni.

“Vogliamo sostenere questa grande discussione che c’è a livello globale per modificare il regime di tassazione globale. In questa grande discussione sono stati fatti recentemente dei passi in avanti eccezionali per due ragioni. Il primo è la pandemia, che ha reso più evidente la necessità di accelerare le modifiche sul sistema di tassazione globale. In secondo luogo la nuova Amministrazione americana, che da una posizione di distinguo dal resto della comunità globale è passata a una posizione molto attiva. Le proposte che presenterò domani saranno la voce dell’Unione Europea per stare dentro a questa grande trasformazione e avere un sistema di tassazione globale che tenga conto delle nuove realtà”. Lo ha detto a e- VENTI, su Sky TG24 il commissario Ue agli Affari EconomiciPaolo Gentiloni. 

Vede possibile l’ipotesi di una tassa patrimoniale in Italia?  “Non credo”. Lo ha detto a e- VENTI, su Sky TG24 il commissario Ue agli Affari Economici Paolo Gentiloni.

“Bruxelles non ha auspici sulla situazione interna di qualsiasi Paese e nemmeno dell’Italia. Certamente quella di Mario Draghi è un’autorevolezza a livello europeo assolutamente straordinaria. Da italiano ne sono consapevole, non basta una sola persona ma certamente l’autorevolezza di Draghi darà una mano al nostro Paese in questo momento così straordinario”. Lo ha detto a e- VENTI, su Sky TG24 il commissario Ue agli Affari Economici Paolo Gentiloni, rispondendo alla domanda se l’auspicio di Bruxelles sia che Mario Draghi resti a Palazzo Chigi fino a fine legislatura.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 17 maggio 2021 alle 21:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print