"Le vicende dell'emergenza cinavirus parlano in maniera eclatante contro il Governo. Conte e i suoi sodali si sono resi responsabili di comportamenti gravissimi, evitando chiusure là dove dovevano essere fatte con urgenza e attuandone là dove non era necessario. I danni alla vita e all'economia dell'Italia sono clamorosi ed eclatanti. Ora si pone un problema delicatissimo. Nella posizione di presidente del Consiglio, ragionando in termini giuridici astratti, Giuseppe Conte è sia nella condizione di reiterare il reato, sia nella condizione di occultare delle prove. Tant'è che questi documenti sono emersi molto tardivamente e soltanto in seguito a sollecitazioni di ordine legale. Quando si può reiterare un reato o si possono occultare prove, la magistratura ha il dovere di eseguire determinati provvedimenti. Perché tutto ciò non avviene? Perché a Palazzo Chigi c'è una persona che insieme ad altri può ripetere comportamenti del passato che appaiono fuori dalla legge? Che cosa si aspetta ad assumere decisioni che appaiono necessarie, inevitabili e di urgente tutela della salute e della vita dell'Italia e degli italiani?". Lo dichiara il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 17:30
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print