"Dobbiamo accumulare gas per l’inverno. È una corsa perché con la guerra in Ucraina la Russia sta chiudendo i rubinetti, lo stoccaggio diventa fondamentale. Siamo al 60% degli stoccaggi dobbiamo arrivare al 90%".

Così, a Progress su Sky TG24, il Ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani.

"Mosca ha tagliato del 15% le forniture di gas all'Italia e se le forniture dovessero smettere di arrivare potrebbe essere un inverno difficile - ha proseguito. L'obiettivo principale è garantire le forniture di gas per l'inverno, quando c'è il picco di consumi industriali e domestici. Con la guerra, in Italia abbiamo avuto un calo dei flussi del 15%" e la Russia ora ha annunciato che Nord Stream verrà chiuso due settimane per manutenzione: questo comporterà che ci sarà ancora meno gas e i prezzi aumenteranno perché il mercato del gas è speculativo e ci sarà un'ulteriore corsa all'accaparramento - ha aggiunto Cingolani. Per affrontare questa situazione abbiamo innanzitutto previsto nel dl bollette misure per l'aumento degli stoccaggi. Oggi siamo attorno al 60% e dobbiamo arrivare al 90%. Per questo abbiamo previsto dotazioni finanziarie per consentire agli operatori e al gestore di reperire il gas sul mercato e mettere in sicurezza queste forniture per l'approvvigionamento del Paese" ha concluso.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 02 luglio 2022 alle 11:15
Autore: Simone Gioia
vedi letture
Print