"Far ripiombare la Lombardia in zona rossa significherebbe colpire pesantemente una popolazione già stremata da un anno difficilissimo. Nonostante i sacrifici di milioni di famiglie, lavoratori e studenti, il governo vorrebbe chiudere nuovamente la nostra Regione basandosi per di più su dati ormai vecchi e superati che non tengono probabilmente in conto i recenti miglioramenti. Una decisione irresponsabile che rappresenterebbe l’ennesimo colpo letale all'intero sistema produttivo ed economico della Lombardia, che produce il 22% dell'intero Pil nazionale e che è riuscito a sopravvivere in tutti questi mesi grazie alla tenacia e all'impegno quotidiano di tanti lavoratori, della
Sanità e della scuola, commercianti, imprenditori e professionisti. E' inaccettabile che in maniera così superficiale si possano anche solo ipotizzare scelte pesantissime e inspiegabili, basate su parametri obsoleti, giocando sulla pelle e sulla vita delle persone. Ci auguriamo che dal governo arrivi un'immediata retromarcia". Lo dichiara la vicepresidente dei senatori di Forza Italia, Alessandra Gallone.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 15 gennaio 2021 alle 21:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print