"La Lega ti frega, il Tav pure. Con 504 voti contrari e solo 174 a favore la maggioranza del Parlamento europeo ha bocciato un emendamento presentato dalla Lega in cui si chiedeva esplicitamente alla Commissione europea di accelerare il completamento dei progetti transfrontalieri strategici, come il collegamento ferroviario Torino-Lione. Dopo 15 anni di ritardo, le previsioni di traffico gonfiate e le conseguenze dannose sull’ambiente certificate dalla Corte dei Conti europea, questo voto ci lascia sperare su un ravvedimento europeo sul Tav. Il Movimento 5 Stelle ha coerentemente votato contro questo emendamento presentato dai leghisti: i corridoi TEN-T europei non dovrebbero puntare sul controverso Tav, un progetto che dovrebbe essere riconsiderato alla luce dell’attuale situazione economica che non ci permette sprechi e inutili danni ambientali. Ai leghisti consigliamo la lettura della relazione della Corte dei Conti europei che ha in modo inoppugnabile descritto tutte le carenze dell’opera”. così in una nota Mario Furore, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 19 gennaio 2021 alle 23:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print