“È da irresponsabili screditare l’Italia sulla stampa estera, così come ha fatto ancora una volta Matteo Renzi in una intervista al Frankfurter Allgemeine Zeitung. Alla vigilia del Consiglio dei Ministri cruciale, quello che dovrà dare il via libera al Piano nazionale di ripresa e resilienza, il programma di investimenti che l'Italia dovrà presentare alla Commissione europea, serve equilibrio e buon senso. Parlare di sprechi è falso e illogico visto che le risorse europee vengono erogate sulla base di priorità decise dalle Istituzioni europee: proprio ieri il Parlamento europeo ha infatti votato il nuovo regolamento sul Recovery and Resilience Facility che prevede come il 37% dei fondi debba essere destinato a investimenti verdi e riforme, il 20% a investimenti digitali. I progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza verranno, tra l’altro, approvati dalla Commissione europea e ci sarà un monitoraggio costante dello stato di avanzamento delle opere per evitare ritardi e sprechi. È interesse stesso dell’Italia, oltre che di tutti i Paesi europei, utilizzare al meglio tutti i fondi ottenuti dal nostro Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in Europa, quindi basta bugie e concentriamoci sui problemi veri degli italiani senza alimentare polemiche inutili e ingiustificate. Pensiamo all’interesse nazionale”, così in una nota Mario Furore, europarlamentare del Movimento 5 Stelle.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 12 gennaio 2021 alle 16:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print