“La gravità del comportamento politico della sinistra è voler assimilare chi ha fatto violenze a una comunità che le violenze le subisce. Mentre parliamo, in questi mesi si sono accumulate azioni criminali contro FdI, Lega e addirittura il sindacato Ugl, senza che nessuno abbia condannato o si sia sognato di sciogliere le organizzazioni di sinistra”. Lo afferma all’Agi Francesco Storace, ex presidente della Regione Lazio e storico esponente della destra italiana, in merito al dibattito sullo scioglimento di Forza Nuova. “Fiore e Casapound - racconta l’ex ministro della Salute - li ho avuti contro alle Regionali, quando correvo contro Zingaretti, ma all'epoca la sinistra non insorgeva perché toglievano i voti a me. Nel 2005 stessa storia, con la Mussolini, che fece vincere Marrazzo”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 12 ottobre 2021 alle 20:00
Autore: Redazione Centrale
vedi letture
Print