"L'immagine odierna scattata alla foiba di Basovizza è carica di significato storico e segna il ricongiungimento di due popoli. Ma ora, proprio per rendere completa giustizia a quella memoria storica, è tempo che il presidente Sergio Mattarella revochi la più alta onorificenza del Quirinale, il Cavaliere di Gran Croce, al Maresciallo comunista Tito, come chiedono da anni le Associazioni degli Esuli. Purché questa rimane una macchia nella storia delle istituzioni del nostro Paese". Lo afferma Gianna Gancia, europarlamentare della Lega.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 21:45
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print