"Ricorre oggi il Giorno del ricordo, che rievoca i massacri delle foibe e l'esodo dalle loro terre di istriani, fiumani e dalmati, vittime della furia criminale e sanguinaria dell'ideologia comunista del maresciallo Tito. Una giornata istituita nel 2004 dal governo guidato dal Presidente Silvio Berlusconi e che vide Forza Italia tra i promotori più attivi nel consegnare alla memoria nazionale il dramma di quelle efferatezze. Oggi come allora, a distanza di vent'anni, è sempre il centrodestra a portare avanti il disegno di legge per istituire il "Museo del Ricordo", dando rilevanza e solennità a pagine buie della storia italiana che è nostra responsabilità non dimenticare. L'impegno delle Istituzioni è volto a rendere infoibati ed esuli, "colpevoli" solo di essere Italiani, immortali nel nostro ricordo e in quello delle future generazioni". Così, il deputato di FI e sottosegretario al MIT, On. Tullio Ferrante, a margine della sua partecipazione alla iniziativa per la deposizione di fiori sotto la statua dedicata ai caduti, a Salerno, organizzata dai giovani di Forza Italia ed a San Sebastiano al Vesuvio (Na) dove ha partecipato ad un incontro sulle Foibe organizzato dall'amministrazione comunale.

--

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 11 febbraio 2024 alle 14:00
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print