"Fa parte degli obiettivi del Pnrr il recupero dell'evasione fiscale: è un  target . L'Ue ha detto chiaramente che sull'evasione fiscale non possiamo abbassare la guardia , sebbene questo governo abbia provato a farlo. Le tasse servono per finanziare  i servizi essenziali, la sanità in primis, possiamo certamente rivedere le sanzioni se sono troppo onerose ma le depenalizzazioni, i condoni e le sanatorie non sono la strada per recuperare il gettito.

Bisogna  fare attenzione a non dare incentivi ai furbetti penalizzando i cittadini onesti. Come dimostra l'indagine sui dentisti a Bari, che ha sottratto al fisco la bellezza di 33 milioni, l'evasione purtroppo si insinua a tutti i livelli e va combattuta anche con una cultura della legalità. Il messaggio di Giorgia Meloni sulla lotta all'evasione come "pizzo di Stato" è profondamente sbagliato :  il contrasto  all'evasione si fa con tutti, attivando modalità di recupero non vessatorie ma ferme e decise", lo ha detto l'eurodeputata del Pd Irene Tinagli, presidente della commissione per i problemi economici e monetari a Bruxelles, a Mattino 5.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 22 febbraio 2024 alle 20:10
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print