"I partiti sono un po' lo specchio di una società dove i giovani fanno sempre più fatica a ritagliarsi degli spazi sulla base del merito. Ma noi abbiamo deciso con Tajani di investire su questo. E io ne sono la prova, da coordinatore dei giovani sono diventato vice segretario nazionale". Così il deputato di Forza Italia Stefano Benigni, nuovo vice segretario nazionale del partito, in una intervista all'Eco di Bergamo. "Dietro di me - ha proseguito - ci sono centinaia di ragazzi che lavorano nei territori, fanno palestra nei consigli comunali.

Abbiamo intenzione di far crescere una classe dirigente che sia pronta a rappresentare il Paese nei prossimi anni. Per statuto il ruolo di vice segretario è incompatibile" con quello di segretario nazionale del movimento giovanile. "Nelle prossime settimane avvierò le procedure verso ilcongresso dei giovani. Ma è mia intenzione continuare a dare attenzione, sostegno e supporto. In questo anno e mezzo abbiamo fatto un ottimo lavoro di rilancio: la festa nazionale a Gaeta ha visto la presenza di oltre mille giovani, un risultato oltre ogni aspettativa", ha concluso.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 25 febbraio 2024 alle 14:45
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print