Convocata per il 28 settembre alle ore 11.30 la Conferenza delle Regioni, cui seguiranno successivamente le Conferenze Unificata e Stato-Regioni alle 15 e 15.15.

All’ordine del giorno della Conferenza delle Regioni sono presenti anche altri temi:

Protezione civile:

– Intesa sullo Schema di ordinanza recante “Disposizioni operative per l’attivazione dell’istruttoria finalizzata alla concessione di contributi a favore dei soggetti privati e dei titolari delle attività economiche e produttive;
– Ratifica dell’intesa sullo Schema di Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile finalizzata a favorire il superamento della situazione di criticità determinatasi in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili ed altre disposizioni di protezione civile;
– Ratifica dell’intesa sullo Schema di ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione civile “Ulteriori disposizioni urgenti di protezione civile per assicurare, sul territorio nazionale, l’accoglienza, il soccorso e l’assistenza alla popolazione in conseguenza degli accadimenti in atto nel territorio dell’Ucraina”, recante, tra l’altro, “Misure temporanee per il rafforzamento dell’offerta di servizi sociali dei Comuni ospitanti un significativo numero di soggetti richiedenti il permesso di protezione temporanea”.

Lavoro e formazione professionale, Sviluppo economico, Affari europei e Turismo

– Valutazioni in merito alle competenze regionali in materia di Riconoscimento delle qualifiche professionali relative alle attività elencate nell’allegato IV del decreto legislativo n.206/2007 recante “Attuazione della direttiva 2005/36/CE relativa al riconoscimento delle qualifiche professionali, nonché della direttiva 2006/100/CE che adegua determinate direttive sulla libera circolazione delle persone a seguito dell’adesione di Bulgaria e Romania”;
– Piano straordinario nazionale per la sicurezza ambientale e di semplificazione del quadro normativo degli interventi di messa in sicurezza dei fiumi e del territorio.

Affari europei e internazionali

Proposta di contributo delle Regioni e delle Province autonome al Programma Nazionale di Riforma (PNR 2022).

Istruzione, Università e ricerca

– PNRR – Missione 4 “Istruzione e ricerca” – Componente 1 – Investimento 1.6 – Orientamento attivo nella transizione scuola-università: richiesta di un coinvolgimento delle Regioni nel percorso di attuazione del DM n.934 del 3 agosto 2022;
– PNRR – Missione 4 “Istruzione e ricerca – Componente 1 – Investimento 1.5 – Sviluppo del sistema di formazione professionale terziaria (ITS): Valutazioni sull’ipotesi di riparto delle risorse per il potenziamento dei laboratori.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 27 settembre 2022 alle 14:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print