“Una Rai indipendente, autonoma e quindi di qualità, autorevole è un diritto di tutte le cittadine e i cittadini, è il servizio pubblico che serve al Paese soprattutto in questa fase strategica di ripartenza e di transizione. Per questo sostengo la mobilitazione promossa per oggi dalle lavoratrici e lavoratori delle sedi di diverse città e dei centri di produzione” così la senatrice Pd Valeria Fedeli capogruppo in commissione Rai. “La pandemia ha senz’altro aumentato le responsabilità della prima industria culturale del Paese e richiamato chi ha funzioni pubbliche, istituzionali, sindacali, datoriali, sociali e culturali a ripensare per rilanciare la mission e il ruolo del servizio per affrontare le principali sfide culturali, di conoscenze e scadenze tecnologiche, le transizioni ambientale e digitale e per una piena inclusione sociale equa e paritaria. Una RAI in grado di svolgere un ruolo da protagonista del processo di innovazione e alfabetizzazione digitale del Paese e nel contrasto alle nuove disuguaglianze che emergeranno tra chi, non solo da un punto di vista degli strumenti ma anche delle competenze, ha piena cittadinanza in una società digitalmente connessa e chi no. Una RAI indipendente, plurale nel racconto della realtà, nella scelta delle tematiche, nella rappresentazione dei bisogni, dei sogni e delle diverse posizioni e sensibilità; una RAI di tutte e tutti, capace di cogliere le sfide di oggi per il domani e futuro dell’Italia”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 12 maggio 2021 alle 18:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print