"Sarà perché sono stato Sindaco di Marzabotto ma sono da sempre convinto che una delle debolezze della nostra democrazia sia quella di non aver fatto fino in fondo i conti con quello che la dittatura fascista ha rappresentato per la storia d'Italia.
Il fascismo poi non è morto il 25 aprile 1945. Ha continuato a condizionare profondamente la storia della nostra democrazia. Fino ad oggi.
Ora Giorgia Meloni dice con forza di essersi lasciata alle spalle il fascismo e quello che ha rappresentato. Sarebbe un bene per il Paese. Ora però si deve misurare la solidità di quelle affermazioni. Che non possono solo servire a rassicurare la stampa estera. Ha ragione chi lo sta sottolineando in queste ore: un primo passaggio importante sarà la presentazione dei simboli elettorali. Vediamo se la fiamma tricolore dell'MSI ci sarà ancora. Sarebbe un segno di continuità con una storia che si dice di voler superare". 
Così Andrea De Maria, deputato PD e Segretario di Presidenza della Camera.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 11 agosto 2022 alle 16:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print