“L’intesa raggiunta dal governo con regioni, Upi e Anci sullo sblocco delle risorse per asili nido, scuole dell’infanzia e caregiver familiari è una risposta concreta ai bisogni delle famiglie”, lo dichiara la deputata di Italia Viva, Maria Chiara Gadda.
“Grazie a quest’accordo in Lombardia arriveranno quasi 11 milioni di euro, utili a sostenere importanti servizi per le famiglie con bimbi, anziani e persone con disabilità”, aggiunge Gadda.

“Per quanto riguarda i caregiver, il decreto di riparto riconosce il valore sociale ed economico dell’attività di cura non professionale svolta dai familiari, con particolare riguardo a forme di disabilità gravissima e per una progressiva deistituzionalizzazione delle persone assistite. L’intesa, per la quale ha molto lavorato la ministra della famiglia Bonetti, farà arrivare ai comuni e agli ambiti territoriali tramite le regioni, oltre 68 milioni di euro. Positivo, inoltre, che si sia raggiunta l'intesa per una prima tranche di 700 milioni dei complessivi 2,5 miliardi di euro del Fondo Infanzia che la ministra Bonetti ha voluto inserire nella legge di bilancio 2020 per gli asili nido, le scuole dell'infanzia e i centri polifunzionali di servizio alle famiglie”.

“Per Italia Viva questi temi sono al centro dell’agenda politica. Oggi più che mai è necessario che le risorse stanziate arrivino in tempi certi a chi è in grado di rispondere in modo efficace ed efficiente ai bisogni sociali”, conclude.

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 16 ottobre 2020 alle 22:30
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print