Mario Adinolfi, nel presentare l’assemblea nazionale del Popolo della Famiglia (PdF) che si terrà a Pomezia (Roma) il 2 e 3 dicembre prossimi, ha commentato le ultime autodenunce di Marco Cappato dopo gli accompagnamenti in Svizzera di diversi malati sostenuti nelle procedure di suicidio. Dice il presidente nazionale del PdF: “Dal palco di Pomezia chiederò formalmente di arrestare Marco Cappato, che ormai si proclama con orgoglio come capo di un’associazione a delinquere, con le stesse parole con cui Mussolini in Parlamento dichiarò chiusa la stagione della democrazia italiana autodenunciandosi dopo la scoperta del cadavere di Matteotti. Cappato si autodenuncia sfruttando ogni cadavere di un sofferente che la sua associazione porta in Svizzera a suicidarsi, violando platealmente l’articolo 580 del codice penale e anche i paletti fissati dalla Corte Costituzionale nella triste ‘sentenza dj Fabo’. Cappato irride leggi, sentenze e istituzioni, usa le caserme dei carabinieri per fare comizi e anche uno studente al primo anno di giurisprudenza sa che tra le ragioni che impongono la custodia cautelare c’è il rischio di reiterazione del reato. Qui il reato viene ormai reiterato due volte al mese, un reato per cui la pena edittale arriva a 12 anni di carcere, ma non c’è un magistrato che abbia il coraggio di far valere le leggi dello Stato? Così Cappato proclama la fine dello Stato di diritto e di quel che resta della democrazia italiana.

Sa, come Mussolini, che le sue norme per la soppressione dei sofferenti non passeranno mai democraticamente, in Parlamento. Si è appena confrontato con le urne e ha fatto perdere voti a chi l’ha sostenuto. Allora sceglie la via eversiva. Si può fare? Ditemelo e domani andrò a rapinare una banca sostenendo che per me è una forma di redistribuzione della ricchezza, confermando nell’autodenuncia che intendo a stretto giro rapinarne altre.  In virtù del precedente Cappato, nessuno potrà arrestarmi. O esistono due pesi e due misure? E se esistono, perché? Anche di questo si occuperà l’assemblea nazionale del Popolo della Famiglia, l’unico luogo politico dove queste domande vengono esplicitamente poste”.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 30 novembre 2023 alle 13:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print