"Esprimo grande soddisfazione per il risultato ottenuto da Forza Italia nelle elezioni europee, un traguardo che dimostra la resilienza e la forza del nostro partito," ha dichiarato Ugo Cappellacci, deputato di Forza Italia e Presidente della Commissione Affari sociali e salute della Camera dei Deputati. "In un contesto politico complesso, il nostro partito ha saputo confermarsi come punto di riferimento per molti elettori, raggiungendo un risultato vicino alla doppia cifra". Cappellacci ha continuato: "Questo successo è il frutto del lavoro e dell'impegno costante dei nostri militanti e candidati, e rappresenta un chiaro segnale di fiducia nella nostra visione politica e nel progetto che abbiamo ereditato dal nostro fondatore, Silvio Berlusconi. Nonostante le previsioni pessimistiche, Forza Italia ha dimostrato di essere ancora una forza politica vitale. "Il nostro segretario nazionale, Antonio Tajani, ha saputo guidare il partito con determinazione e visione strategica, raccogliendo l'eredità di Berlusconi e trasformandola in una forza trainante per Forza Italia.

Grazie alla sua leadership, siamo riusciti a mantenere l'unità del partito e a consolidare la nostra presenza politica, sia a livello nazionale che europeo." Cappellacci ha aggiunto: "Tajani ha incarnato i valori moderati e liberali che sono il cuore del nostro movimento, riuscendo a coinvolgere una vasta comunità di simpatizzanti e militanti. Il suo impegno e la sua dedizione sono stati determinanti per raggiungere questo straordinario risultato, dimostrando che Forza Italia è ancora il vero centro del sistema politico italiano." Cappellacci ha concluso con un appello all'unità e al futuro: "Il successo di queste elezioni è solo un primo passo. Dobbiamo continuare a lavorare insieme, uniti e determinati, per affrontare le sfide future e per rappresentare al meglio i cittadini italiani in Europa. Ringrazio tutti coloro che hanno sostenuto Forza Italia e che continuano a credere nei nostri valori e nella nostra missione."

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 10 giugno 2024 alle 20:50
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print