“Nel 2021 i prezzi del mercato libero e tutelato erano abbastanza paragonabili ma con un leggero vantaggio di risparmio del cittadino nel tutelato. Nel 2022 il vantaggio è stato per chi era nel libero mercato superando la fase critica meglio di altri, perché l’ombrello serve quando c’è bisogno e con la crisi energetica che c’è stata il mercato tutelato ha dimostrato la sua inconsistenza. Oggi la gran parte dei cittadini ha scelto il mercato libero ma il problema è come fare a scegliere la bolletta, ad esempio le differenze si comprendono meglio se i costi sono espressi in megawatt che in kilowatt.

L’Arera deve lavorare su questo, sulla trasparenza e non sulla definizione del prezzo”. Così interviene a Mattino 5 il parlamentare europeo di Forza Italia, Massimiliano Salini.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 30 novembre 2023 alle 20:10
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print