“La questione energetica come sappiamo impatta sulla vita di tutti i cittadini e sulla competitività delle nostre aziende. Per questo bene ha fatto il ministro Cingolani a promuovere nel Consiglio Europeo dell’Energia il documento comune con i colleghi di Francia, Spagna, Grecia e Romania per un approvvigionamento comune e una guida tutta al Sud per l’abbondanza naturale energetica che possiamo vantare in ambito Ue. La proposta è stata accolta e questa è una notizia importante per il tema energia e per il futuro politico dell’Unione. Può nascere un’alleanza del Mediterraneo in grado di trascinare tutta l’Europa su posizioni solidali, innovative e in grado di coniugare sviluppo e sostenibilità. A questo proposito è doveroso sottolineare che, avendo davanti anni di impegno enorme per la transizione ecologica, il posizionamento geografico dell’Italia deve assegnare al nostro Paese un ruolo centrale nello scacchiere continentale. Come ha ricordato il ministro, il sole sta all’Italia come il petrolio sta al Texas, dunque dobbiamo essere i protagonisti della transizione ecologica che il MoVimento 5 Stelle indica all’Italia e all’Europa come via obbligata”.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 04 dicembre 2021 alle 16:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print