“L’appartenenza territoriale rappresenta un elemento imprescindibile nella distribuzione dei collegi elettorali. È chiaro che un collegio non vale l’altro, per una forza politica candidare un suo esponente di punta a Milano piuttosto che a Bari non può essere la stessa cosa. Non solo per i candidati, ma anche e soprattutto, per l’elettorato che vedrebbe paracadutati personaggi con i quali non hanno alcun legame. Politici senza alcuna conoscenza del territorio. Nel risiko dei collegi una tale mossa sarebbe un errore perché verrebbe meno quel rapporto diretto tra istituzioni, imprese e cittadini che si troverebbero a votare per qualcuno che probabilmente non vedranno o sentiranno più dopo il 25 settembre. Stiamo impiegando tempo e risorse nel processo di radicamento sui territori, per rimettere l’uomo al centro della politica. Tali sforzi non possono essere gettati al vento per una manciata di posti in Senato o alla Camera. Sono certa che le leadership delle forze politiche di centrodestra troveranno presto la quadra ed inizieranno quanto prima a lavorare uniti per il bene degli italiani”. Lo dichiara la senatrice Marinella Pacifico, coordinatrice della componente Coraggio Italia a Palazzo Madama.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 10 agosto 2022 alle 16:50
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print