"In seguito al risultato delle elezioni a favore del Movimento 5 Stelle al Sud, si conferma che i meridionali non riescono ancora a guarire da quella "sindrome di Stoccolma" per il proprio aguzzino che intende ancora governarli. C'è da dire però che quasi il 50% dei meridionali ha disertato le urne, per non parlare delle decine di migliaia di voti annullati per protesta a mio avviso però, vorrebbe dire mettersi nelle mani di terzi senza scegliere il proprio destino; ma certamente, è il chiaro sintomo di un Sud che non ha più voce ed ha ormai sfiduciato la politica italiana completamente. Intanto, non essendoci alcun partito meridionalista a tutelare gli interessi del Sud, sappiamo bene che la risoluzione sull'autonomia differenziata partorita dopo 4 anni e assolutamente ignara dei diritti di equità, è stata firmata e difesa da tutti, la spesa storica continuerà a favorire il Nord ed i Lep li vedremo con il "binocolo", così come altri fondi al Sud saranno dirottati verso il Nord: basti vedere come tutti i partiti hanno votato i decreti aiuti che, distribuivano altri miliardi per le Olimpiadi Milano-Cortina". Lo scrive in una nota la consigliera Maria Muscarà del Gruppo misto ed ex CinqueStelle.

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 27 settembre 2022 alle 12:10
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print