“Le parole a vanvera usate da Michele Anzaldi sul Tg2 di ieri, evidenziano, innanzitutto, che non ha ancora letto il regolamento dell’Agcom sulla ‘par condicio’. Prima, infatti, commette un errore nel conteggiare i pesi delle coalizioni e poi, soprattutto, lamenta una violazione della norma che non esiste poiché il rispetto dei principi di tutela del pluralismo, della libertà di espressione, dell'imparzialità, indipendenza e obiettività dell'informazione vengono calcolati complessivamente, nell’arco della settimana e non del giorno. Anzaldi, non solo sbaglia ma, con il suo ‘scorretto’ esposto, fa anche spendere molti soldi pubblici. Invitiamo il collega di Italia Viva a documentarsi meglio così da evitare sprechi di denaro e perdita di tempo”. 
 
Così in una nota i parlamentari della Lega in Vigilanza Rai: Giorgio Maria Bergesio, Dimitri Coin, Umberto Fusco, Elena Maccanti, Simona Pergreffi e Leonardo Tarantino.
Sezione: Politica italiana / Data: Gio 18 agosto 2022 alle 12:10
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print