"In Arabia Saudita può accadere che una donna rilanci dei Twitter critici con il regime e a favore dei diritti umani, e si ritrovi condannata a 34 anni di carcere. Ripeto 34 anni di carcere. Inaccettabile. Immagino che Renzi nelle prossime ore, tra le sue innumerevoli comparsate tv e dichiarazioni, troverà il tempo per condannare questa decisione del principe rinascimentale con cui intrattiene rapporti più che amichevoli." Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni. "Non ci si può riempire la bocca - conclude l'esponente dell'alleanza Verdi Sinistra - dei valori occidentali e della loro difesa nei convegni, e poi in realtà fare lo gnorri "interessato" di fronte a questo vero e proprio crimine legalizzato"

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 18 agosto 2022 alle 12:40
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print