"Il voto finale di oggi in Senato sul decreto sulla doppia preferenza nelle leggi elettorali è un risultato storico; la politica italiana ha voltato definitivamente pagina, non saranno più tollerati atti e voti contro la parità di genere. La parità appartiene a quella categoria di diritti universali, sociali e civili, che una democrazia matura come la nostra deve sempre tutelare. Siamo intervenuti attivando i poteri sostitutivi per tutelare l'unità giuridica e, in particolare, la tutela dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali, che prescindono dai confini territoriali dei governi locali. È un esempio che farà storia". Così il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, dopo l'approvazione in Senato del decreto sulla parità di genere nelle leggi elettorali.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 06 agosto 2020 alle 15:50
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print