“Ho espresso a nome del Partito democratico il voto favorevole sul decreto Riaperture, un provvedimento che, grazie al successo della campagna vaccinale, dispone una graduale e costante riapertura delle attività economiche e sociali. Le nuove regole, in continuità con quanto disposto in questi mesi, ci permetteranno di tornare tutti insieme alla vita. E anche l'utilizzo del green pass, che ci ha sempre trovato d'accordo, va in questa direzione. Prendo a esempio un aspetto di questo decreto che sta particolarmente a cuore a noi del Pd, ma direi a tutta la commissione Affari sociali che su questo ha molto lavorato, ossia le riaperture delle visite all'interno degli ospedali e delle Rsa, che permetteranno finalmente ai familiari di poter riabbracciare chi si trova in queste strutture. E siamo contenti che il ministro della Salute abbia integrato il testo con queste nuove disposizioni”.

Così Giuditta Pini, deputata del Partito democratico, intervenendo in Aula in dichiarazione di voto sul decreto Riaperture.

“A margine, vorrei sottolineare che dovremmo iniziare a ripensare il lavoro del post pandemia. Le polemiche di queste ore – conclude Pini - sul fatto che i giovani preferirebbero il reddito di cittadinanza, o altre forme di sussidio, piuttosto che accettare alcuni lavori deve spingerci ad intervenire non certo per criticare i giovani ma per evitare che vengano offerti lavori umilianti, sottopagati o addirittura senza paga”.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 20:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print