"Il lavoro di squadra è vincente: evidenzio la disponibilità del governo e in particolare la sensibilità del sottosegretario alla giustizia Francesco Paolo Sisto per avere valutato e poi accolto le modifiche da noi suggerite al decreto-incendi  in riferimento alle responsabilità dei sindaci e dei funzionari pubblici. Una modifica che è frutto di una costruttiva collaborazione ed è la strada corretta per l’approvazione rapida ma condivisa dei prossimi provvedimenti. Insieme, raccogliendo anche l’appello di Anci e del vicepresidente Pella, abbiamo evitato che sui sindaci, ma anche sulla Protezione civile e su altri funzionari pubblici incombesse un quadro sanzionatorio ancor più grave dell’attuale in caso di presunto abuso d’ufficio nella generica azione di prevenzione dagli incendi. Ha invece prevalso il buonsenso e soprattutto l’attenzione verso chi amministra le realtà locali, che è troppo spesso privo di mezzi e risorse. Oltre il 70 per cento dei comuni è situato in zone di montagna o delle aree interne, territori difficili. Ai sindaci, alla Protezione civile, ai tanti volontari dobbiamo garantire più attenzione festonando mezzi e risorse sufficienti per attuare i sistemi di prevenzione e non prospettare un quadro penale ancora più pesante dell’attuale che ne inibisce l’azione. E aver lavorato in questo senso in perfetta armonia tra gruppi parlamentari e governo è un segnale importante”. 

 Lo dichiara la senatrice Alessadra Gallone, capogruppo in commissione ambiente del Senato. 

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 22 ottobre 2021 alle 20:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print