"L'ultima possibilità per il governo di dare finalmente una scossa all'Italia è fallita. È perfino umiliante sbandierare ancora una volta un decreto frutto di settimane di giravolte e liti senza neppure il timbro ufficiale dell'esecutivo ma con l'ennesimo "salvo intese". Nel merito, il governo persevera nell'errore di non dare un indirizzo e una visione al Paese ma solo alcuni bonus sparsi che avranno solo un effetto fatuo per l'economia e vacuo per i consumi. L'errore, tragico, è quello di perseverare nel non imboccare con decisione la via dello sviluppo e pensare contro ogni logica che i consumi dipendono dai prezzi e non dai redditi. Abbiamo davanti mesi che saranno di grandissima instabilità per il mondo produttivo che, come sottolinea Silvio Berlusconi, rischia di pagare un prezzo carissimo a causa dell'incapacità del Governo di dare risposte credibili in tempi accettabili. A meno di 70 giorni dalla scadenza degli impegni che lo Stato deve prendere con l'Europa per avere accesso ai soldi del Recovery Fund, siamo terrorizzati dalla prospettiva dell'inazione del governo. Non potrà esserci un frustrante "salvo intese" con l'Ue. E Forza Italia, che si è impegnata a fondo in Europa nel nome dell'interesse nazionale per aver accesso al Recovery fund, non lo permetterà". Così, in una nota, il deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Camera e Senato, Giorgio Mulé.

Sezione: Politica italiana / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 14:45
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print