"Non possiamo che rallegrarci dell'annuncio di Regione Lombardia in merito allo stanziamento a breve 2 milioni di euro per rinviare al primo agosto l'entrata in vigore della riduzione degli assegni mensili alle persone con disabilità grave e gravissima e ai loro caregiver, e all'ulteriore stanziamento 8,5 milioni di euro nel prossimo bilancio d'assestamento.

È ciò che chiediamo da gennaio, quando è iniziata la querelle sulle delibere con cui la Giunta aveva disposto tali inaccettabili tagli.

Alla fine dunque avevamo ragione noi ad insistere e ad incalzare costantemente la Giunta, sostenendo con fermezza fin dall'inizio la battaglia portata avanti dalle associazioni, grazie alla quale si è finalmente sgretolato il muro di indifferenza di Regione Lombardia, arroccata per mesi su posizioni indifendibili."

Così, in una nota, Lisa Noja, consigliera regionale in Lombardia di Italia Viva.

"La nostra, però, è una soddisfazione a metà, perché la Giunta avrebbe potuto evitare alle persone con disabilità lombarde e alle loro famiglie cinque mesi di angoscia e preoccupazione, di mobilitazione in piazza e proteste, se solo avesse ascoltato la loro voce già nei primi giorni di gennaio, riconoscendo, come fa oggi, di aver sbagliato.

Continueremo - conclude Noja - a vigilare sul mantenimento di quanto promesso, ma il mio auspicio più grande è che ci sia da ora in avanti una maggiore consapevolezza delle fatiche che le persone con disabilità e le loro famiglie vivono ogni giorno e che, a questa consapevolezza, segua la necessaria sensibilità e capacità di ascolto".

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 29 maggio 2024 alle 22:40
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print