Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è intervenuto oggi a "Mezz'ora in +". Sui vaccini il ministro ha detto: "Case farmaceutiche devono onorare quello che hanno firmato. Rapporto perverso quello degli Stati europei che dipendono da CEO aziende. Lavoriamo per non cambiare cronoprogramma. Ci stiamo attivando per far rispettare i contratti con case farmaceutiche. Se invece avevano assicurato dosi che non c'erano allora è un fatto gravissimo" 

Sulla crisi di governo, Di Maio ha aggiunto: "Se non ci sono i voti adesso non ci sono neanche per il Conte Ter. Se non si può fare altro allora la parola dovrà tornare ai cittadini. Dobbiamo trovare una soluzione entro 48 ore, se forze politiche si vogliono avvicinare ben venga, altrimenti al voto. Stiamo lavorando su un programma innovato" 

"Condanniamo che Navalny sia stato messo in stato di fermo e siamo pronti a tutte le azioni dal punto di vista diplomatico come sanzioni da parte dell'Ue" 

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 15:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print