Tramite una nota il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, commenta gli insulti rivolti al presidente Sergio Mattarella durante il corteo dell'opposizione a Roma: "Lo trovo gravissimo ma anche preoccupante e indicativo dello stato di tensione interno nel Paese. Confido nel fatto che qualcuno tra gli organizzatori del corteo si dissoci da quelle parole, che non rappresentano né l'Italia, né gli italiani, né la storia del nostro Paese".

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 02 giugno 2020 alle 19:45
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print