"La tragedia di sabato scorso che ha colpito Casamicciola e l'Isola di Ischia è l'ennesimo capitolo di una lunga storia dove le colpe dell'uomo, dell'amministrazione e della politica sono concause di episodi drammatici dettati dal dissesto idrogeologico, dall'abusivismo e dall'incuria del territorio che, purtroppo, è dilagante nel nostro Paese", così Claudio Desirò, Segretario di Italia Liberale e Popolare, commenta la devastazione causata dall'alluvione di sabato mattina. "In questi giorni si rincorrono le polemiche riguardanti le colpe del disastro, tra il condono del 2018 e la mancanza di strutture ad hoc per contrastare il dissesto idrogeologico, entrambe frutto di scelte scellerate del governo Giallo-Verde di Conte e Salvini. Si tenta addirittura di addossare ogni responsabilità agli amministratori locali, che di fronte ad un condono studiato ad hoc a livello governativo hanno ben poche frecce al loro arco", aggiunge Desirò. "I problemi relativi a dissesto ed abusivismo ce li portiamo dietro da troppo tempo e da troppo tempo emergono solo nel momento della conta delle vittime e dei danni. Se dalla storia e dagli errori commessi bisognerebbe imparare, su questi temi il nostro Paese dimostra di non aver fatto alcun passo avanti. Anzi, con la decisione del Governo Conte di smantellare il progetto Italia Sicura istituito dal Governo Renzi, si è deciso deliberatamente di fare un nuovo passo indietro", continua Desirò. "Ora, di fronte all'ennesima tragedia dell'incuria, la politica dovrebbe assumersi la responsabilità di accelerare su un tema che tocca tutto il nostro Paese. Come Italia Liberale e Popolare proponiamo che il progetto Italia Sicura, volto alla prevenzione del rischio idrogeologico, sia al più presto ripristinato e che sia messo in opera un piano nazionale che preveda l'abbattimento immediato di tutti gli immobili abusivi ad alto rischio, disseminati nel nostro Paese, entro fine 2023. Se dagli errori del passato bisogna imparare è arrivato il tempo di dimostrare di essere in grado di farlo", conclude Desirò.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 30 novembre 2022 alle 17:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print