"+Europa ha riunito ieri la Direzione e abbiamo molto discusso su quanto fosse accaduto. Per noi non c'è nessuna ragione per rompere il Patto siglato con il Pd. Tutto era chiaro fin dall'inizio e la politica seria è quella che, se prende un impegno martedì, non lo disdice la domenica successiva. Rimango convinto che questo accordo sia la base per contendere a Salvini e Meloni la leadership del Paese". Lo ha detto a 'Radio Anch'io' su Radio Radio 1 il segretario di +Europa e sottosegretario agli Affari Esteri, Benedetto Della Vedova. "Il Patto - ha sottolineato - ha un connotato politico molto forte che deve restare: continuità con le politiche di Draghi sul piano interno ed internazionale, PNRR, invarianza del carico fiscale, correzione reddito di cittadinanza, autonomia energetica, diritti civili e ius scholae. Queste elezioni saranno lo spartiacque tra un'Italia che resta un grande Paese dentro l'Europa e un'Italia alleata con Orban e Putin. A causa della legge elettorale, tutti i voti che andranno al terzo polo saranno voti che serviranno a fare eleggere nei collegi uninominali i candidati di destra. 

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 09 agosto 2022 alle 11:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print