Non intende interferire nelle interlocuzioni tra Partito democratico, Sinistra italiana e Verdi, però immagina "che il negoziato andrà a buon fine". A dirlo in un'intervista a La Repubblica è il segretario di +Europa Benedetto Della Vedova. "Era da quando il Pd ha rotto coi 5Stelle, che ho iniziato a pensare che la scelta migliore fosse trovare un accordo", rivela. "Abbiamo stretto soltanto un patto elettorale, non abbiamo ricostituito l'Ulivo", precisa. Tema divisivo nella coalizione può essere il passaggio sull' energia: "Si tratta di due rigassificatori flottanti, decisi dal governo Draghi per affrontare l'emergenza. Mica una provocazione - spiega Della Vedova -. Se avessimo voluto, ce n'erano di temi così. Azione ha il nucleare nel suo programma". Sull'eventuale ingresso di Matteo Renzi e la sua Italia viva, "se il Pd volesse riaprire il confronto, non metteremmo becco", assicura

Sezione: Politica italiana / Data: Ven 05 agosto 2022 alle 10:50
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print