Il nuovo decreto firmato in serata dal premier Draghi conferma il coprifuoco dalle 22 alle 5, per cui ci si potrà spostare in quella fascia oraria per motivi comprovati di lavoro, salute o necessità e con autocertificazione da esibire al momento del controllo da parte delle autorità competenti. Nell'arco della giornata, si raccomanda "di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi". Prorogato fino al 27 marzo il divieto di spostamento tra Regioni, salvo per le motivazioni predisposte dal dpcm.
 

Sezione: Politica italiana / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 23:10
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
Vedi letture
Print