Con 133 sì, nessun voto contrario e 86 astenuti, l’Aula della Camera ha dato il via libera al decreto recante misure urgenti di prevenzione del rischio sismico connesso al fenomeno bradisismico nell’area dei Campi Flegrei. Le opposizioni si sono astenute. Il provvedimento passa, ora, all’esame del Senato e deve essere convertito in legge, pena la decadenza, entro il prossimo 11 dicembre.

Le finalità del testo, composto da otto articoli, sono quelle di fronteggiare, anche mediante il ricorso a procedure semplificate ed altre disposizioni di accelerazione, gli effetti dell’evoluzione del fenomeno bradisismico in atto nell’area dei Campi Flegrei, nel territorio di alcuni Comuni o parti di Comuni della città metropolitana di Napoli. Il Decreto disciplina, poi, il contenuto e l’iter di formazione del piano straordinario di analisi della vulnerabilità delle zone edificate direttamente interessate dal fenomeno bradisismico, finalizzato a coadiuvare strategie di riqualificazione sismica dell’edilizia esistente ed a individuare priorità di intervento sul patrimonio privato e pubblico.

Nel testo di legge sono, inoltre, previste l’adozione di un apposito piano di comunicazione nei riguardi della popolazione e l’elaborazione di uno specifico piano speditivo di emergenza per il territorio interessato, piano quest’ultimo elaborato dal dipartimento della Protezione civile, “in raccordo” con la regione Campania, con la Prefettura di Napoli e con gli Enti e le amministrazioni territoriali interessati, entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore delle norme, contenente le procedure operative da adottare, anche tenendo conto delle esigenze delle persone con disabilità, in caso di recrudescenza delle fenomenologie. Il decreto reca, infine, misure urgenti per la verifica della funzionalità delle infrastrutture di trasporto e degli altri servizi essenziali, e per il potenziamento della risposta operativa territoriale di Protezione civile. 

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 30 novembre 2023 alle 17:10
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print