“Noi continueremo a lavorare perché una legge giusta, proposta dal Partito Democratico, a prima firma Zan, venga approvata rapidamente. Il Gruppo Pd al Senato si è impegnato al massimo per la calendarizzazione. È sconcertante la violenza con cui le destre, e in particolare la Lega di Salvini, osteggia la prosecuzione del cammino istituzionale del ddl Zan".

Lo dichiara Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera

"Mi viene da dire - prosegue l'esponente dem - con tante cose importanti che ci sono da fare perché usano il loro tempo nel bloccare una legge che combatte l’odio e che è già stata approvata alla Camera? L'intento in Senato, fin dall'inizio, è stato quello di bloccare la legge, di annullare gli sforzi fatti finora dal Pd e dalle forze politiche democratiche che alla Camera l’hanno approvato a larga maggioranza. Emerge una visione oscurantista, che ha paura delle differenze e dei diritti, che solletica i sentimenti più retrivi ed un machismo insopportabile, che non vuole combattere l'odio, considerato evidentemente un prezzo da pagare”.

“L’orrore delle frasi lette in questi giorni sui figli gay ad opera di esponenti leghisti, evidenziano una visione della società che non è la nostra. Le motivazioni che stanno alla base del comportamento della Lega e della destra nulla hanno a che fare con alcune osservazioni che sono pervenute da parte del mondo femminista. Trovo vergognosa la propaganda del relatore Ostellari che tenta di appropriarsi delle opinioni di quelle femministe che nulla hanno a che fare con un pensiero machista  e omofobo. È bello e significativo che artisti seguiti da milioni di giovani come Fedez sostengano il percorso parlamentare, questo rende la battaglia ancora più ampia, bella e popolare. Noi siamo dalla parte giusta - conclude Pezzopane - contro l’odio che colpisce e a volte uccide”.

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 21:20
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print