Il Presidente della regione Lombardia, Attilio Fontana, è stato ospite di Non Stop News, su RTL 102.5, in compagnia di Enrico Galletti, Giusi Legrenzi e Massimo Lo Nigro.

«C'è qualcosa che emerge chiaramente: il fatto che ci siano sempre degli attacchi giudiziari nel momento in cui un rappresentante di centro-destra si trova in particolare evidenza. Sarà sicuramente una cosa casuale, non ho dubbi, ma certo la cosa lascia un po' perplessi. Il ministro Crosetto ha parlato di un fatto specifico, di qualcosa che si sta verificando in questo periodo. Io su questa questione non riesco a dare una risposta perché di fatto non la conosco», afferma Attilio Fontana a Non Stop News. «Sono d'accordo che la riforma della giustizia abbia la precedenza. Da Tangentopoli in poi, in Italia si sono verificate delle invasioni di campo. Quando un magistrato dice che una legge è sbagliata e va cambiata, evidentemente non dice una cosa che è nelle sue competenze. Da cittadino può dire quello che vuole, da magistrato non può per rispetto della nostra Costituzione; deve esserci una divisione delle responsabilità», continua.

«Sono a favore dell'autonomia, l'ho sostenuta e praticata nei primi 5 anni di legislatura. Abbiamo dato la possibilità e risorse agli enti locali affinché potessero svolgere il loro lavoro in autonomia e prendere decisioni che ritenevano più giuste. Credo che sia giusto che a livello territoriale si facciano le scelte che riguardano i specifici territori, che hanno esigenze diverse riconosciute a chi abita quei territori. Ho detto al sindaco Sala, che in questi anni è stato titubante sull'autonomia, che sono assolutamente favorevole e sarò al suo fianco nel momento in cui si inizierà a discutere dell'autonomia delle città metropolitane e dei comuni. Credo che ognuno debba avere competenze specifiche che si riferiscano alle necessità di quel territorio», dichiara Fontana a Non Stop News.

«Milano è una città che si sta ponendo nel palcoscenico internazionale. L'unica città italiana che può competere con Londra, Parigi, Berlino e New York. È attrattiva e si vive in maniera eccellente. Ha alcuni problemi come i costi delle abitazioni, come regione stiamo lavorando per favorire quantomeno gli studenti. Poi, l'altro problema è quello della sicurezza; non entro nel merito della questione, ma dico che per troppi anni si è fatto finta di niente quando invece il problema c'era. Sono convinto che la collaborazione fra governo e comune potrà dare una risposta importante anche in questo ambito. Serve più prevenzione e più repressione; sono dell'opinione di mettere più poliziotti e rappresentanti dell'esercito, capire quali sono le zone più a rischio e intervenire per evitare che si creino fenomeni di degrado», afferma Attilio Fontana a Non Stop News.

«Sono dell'opinione che questi grandi eventi siano un'occasione per promuovere i nostri territori. Sono convinto che anche Roma sarebbe in grado di accogliere; è un'occasione che non si può perdere perché è una grande opportunità di sviluppo», afferma Attilio Fontana a Non Stop News.

«Dobbiamo sostenere le aziende, cercare di venire incontro alle esigenze più importanti, cercare di promuovere, anche economicamente, la sostenibilità che è la chiave del futuro e che permetterà alle nostre aziende di affrontare i mercati mondiali da protagonisti. Gli imprenditori lombardi sono riusciti a superare tutte le difficoltà in maniera eccellente, dimostrando come si deve reagire».

Sezione: Politica italiana / Data: Lun 27 novembre 2023 alle 10:15
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print