"Noi siamo convinti che l’Italia abbia bisogno di un progetto ambizioso. Se non c’è, ci sono le elezioni. In questo momento storico non ci si possono permettere soluzioni di basso profilo”. Lo dice il senatore di Cambiamo! Gaetano Quagliariello al Corriere della Sera.

"Servirebbe un governo che abbia la forza di appellarsi a tutti. Quando si chiamano a raccolta i “patrioti”, in questo Parlamento patrioti siamo tutti – afferma. Poi dovrebbe avere un programma di pochi punti ed essere inclusivo. Infine, dovrebbe essere composto da persone con alte competenze. Se ci fosse tutto ciò ci troveremmo di fronte a una proposta completamente nuova. La nostra ambizione è davvero quella di costruire un’area moderata, cristiano-liberale, che abbia una sua autonomia all’interno dello schieramento in cui siamo e che abbiamo l’ambizione di riequilibrare – prosegue. Siccome un percorso del genere non si fa con operazioni di palazzo, posso dire con certezza che non ci saranno transfughi tra di noi: non per un fatto di moralità o stile, ma per ambizione – conclude.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 27 gennaio 2021 alle 11:30
Autore: Simone Gioia
Vedi letture
Print