"Dal momento che era diventata zona bianca, gli sforzi in Sardegna sarebbero dovuti essere moltiplicati e si sarebbe dovuto passare ai tamponi molecolari. Le misure che funzionavano in zona gialla, non funzionavano piu'". Lo ha detto, in un'intervista ad iNews24.it, Andrea Crisanti, professore ordinario di Microbiologia all'Universita' di Padova, che a gennaio era stato chiamato in Sardegna a guidare lo screening di massa sull'intera popolazione che da lunedi' torna zona rossa. "Queste oscillazioni sono normali - continua Crisanti - fa parte dei meccanismi in atto adesso. Soprattutto se una regione, diminuito il contagio, invece di consolidare, passa immediatamente a zona bianca. L'Rt era sceso. Ma nel momento che in cui cambiava l'equilibrio e diventava zona bianca, gli sforzi dovevano essere moltiplicati e bisognava passare ai tamponi molecolari. L'avevo detto ed e' una cosa che dovrebbe essere in preparazione. Non e' detto che una misura che funziona in una regione che e' zona arancione, poi funzioni anche in zona bianca"

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 12:00
Autore: Federico Luciani
Vedi letture
Print