"E' chiaro che le criticita' ci sono e non possono essere risolte in pochi giorni. Ma il governo e' al lavoro per migliorare la situazione delle scuole. Sono del resto state stanziate risorse importanti". Cosi' il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso sul Corriere della Sera dice anche che "spetta alle scuole nella loro autonomia decidere come spenderle. Ma e' vero che le scuole vanno messe ulteriormente in sicurezza". "Abbiamo chiesto alle scuole di fare uno sforzo - rileva - di trovare anche ambienti all'esterno" e "anche altri spazi pubblici all'aperto da usare come aule". In questi mesi, osserva Sasso, "non e' stata fatta una riflessione seria sul numero di studenti nelle classi: bisogna ridurlo. Se non si puo' fare ora, almeno da settembre. Serviranno nuovi professori e per questo dobbiamo fare un piano di stabilizzazione dei precari, ci saranno 212mila cattedre vuote"; e' per questo che per i precari serve "una stabilizzazione per titoli e servizio". (

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 21 aprile 2021 alle 13:30
Autore: Federico Luciani
Vedi letture
Print