“Il governo deve sostenere le produzioni italiane di qualità di dispositivi medici e di protezione individuale, garantendo l’attività e i livelli occupazionali delle imprese del settore che hanno riconvertito la loro produzione. Realtà di eccellenza del nostro territorio che contribuiscono a contrastare la pandemia come la Dive System d Massa Marittima non possono essere abbandonate a se stesse in balia della concorrenza, spesso sleale, delle imprese cinesi o orientali”: è quanto dichiara il deputato Pd Luca Sani che ha presentato oggi, mercoledì 24 febbraio, alla Camera una interrogazione sull’azienda toscana che ha dovuto licenziare 38 donne assunte durante il primo lock down a causa dei bassi prezzi delle tute sanitarie d’importazione.

“E’ controproducente ed assurdo che lo Stato incentivi la riconversione delle imprese per la produzione di dispositivi medici per poi tollerare che il mercato interno, come è emerso nei giorni scorsi, viene invaso ad esempio da 50 milioni di mascherine contraffatte o non idonee. Non si tratta soltanto di garantire le imprese nazionali di qualità ma di tutelare la salute pubblica e la sicurezza dei cittadini”: conclude Luca Sani.

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 13:00
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print