Nella consueta Enews Matteo Renzi, leader di Italia Viva, scrive: "Mentre finalmente il contagio inizia a rallentare, trovo doveroso esprimere tre concetti semplici. Ci salverà il vaccino. Ma sul vaccino non si possono fare gli stessi errori compiuti su tamponi e banchi a rotelle. Per questo, a mio avviso, bisogna chiamare e coinvolgere l'esercito nella distribuzione e nella logistica come fanno altri paesi nostri alleati. In secondo luogo, prima di discutere del cenone o delle vacanze di Natale, bisogna riaprire le scuole. Una generazione di italiani ha perso un anno rispetto ai tedeschi e francesi. La didattica a distanza non basta. E, se c'è un problema di trasporto pubblico, si coinvolgano subito i privati. Tenere le scuole chiuse è un errore tragico di prospettiva. Terzo: bisogna spendere subito i soldi europei. Altrimenti questi 200 miliardi dovremo restituirli e verranno spesi dagli ungheresi o dai polacchi. Niente contro ungheresi e polacchi, sia chiaro. Ma i soldi che servono a far ripartire l'Italia vanno spesi bene e vanno spesi subito".

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 25 novembre 2020 alle 19:15
Autore: Ivan Filannino
Vedi letture
Print