"In queste ore si sono sentiti paragoni tra le vittime per coronavirus in Italia e in Germania che appaiono quantomeno dubbi, se non davvero improponibili. Dire, come avrebbe fatto il presidente del Consiglio Conte nel Consiglio dei ministri di stanotte, che i morti non c’entrano nulla con gli investimenti in sanità lascia perplessi. Dire che i 36 miliardi del Mes non servirebbero e non sarebbero serviti per ridurre le conseguenze dell’epidemia da coronavirus è davvero incomprensibile e poco serio". Lo scrive su facebook la deputata di Italia Viva Giusy Occhionero. 

"La Germania, che ha una popolazione - prosegue Occhionero - di un terzo più grande dell’Italia, 81,2 milioni di abitanti contro i 60,4 in Italia, ha avuto la metà dei morti italiani per covid, 42.637 decessi contro 79.819 del nostro Paese. E’ la stessa Germania che conta oggi su 27.106 letti di terapia intensiva (fonte Istituto Koch) contro 8.569 posti letto (fonte Agenas) attivati oggi in Italia: 3 volte l’Italia. Sicuramente, come dicono gli esperti, non bastano questi numeri a spiegare le differenze tra Italia e Germania, ma neanche si può dire che questi numeri non c’entrino nulla. Se avessimo presi 7 mesi fa i 36 miliardi del Mes, oggi potremmo contare sicuramente su una sanità molto più forte e su maggiori strutture".

Sezione: Politica italiana / Data: Mer 13 gennaio 2021 alle 18:30
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print