"Ascoltiamo con attenzione il monito del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) per bloccare possibili varianti più infettive del virus Sars-CoV-2. C’è sicuramente bisogno d’iniziative coordinate e congiunte a livello europeo in questa fase così delicata. Siamo ancora nel mezzo della pandemia e non possiamo vanificare gli enormi sacrifici e sforzi fatti fino ad ora. Il virus non conosce confini, quindi bisogna sempre di più agire in modo coordinato. Non possiamo permetterci in questa fase un ulteriore innalzamento dell’indice di contagio, rischierebbe di vanificare il piano vaccini e ricordiamo tutti che mantenere alta la guardia ora significa preservare quindi la nostra economia”. Così la deputata dem Beatrice Lorenzin, responsabile salute del Partito Democratico ed ex ministro della Salute commenta la dichiarazione dell’Ecdc per cui servono misure più rigorose contro le varianti del Covid-19.

“Occorre accelerare - conclude Lorenzin - la realizzazione dell’agenzia europea e parallelamente una struttura nazionale, sostenere una strategia continentale di sostegno alla sanità, oltre allo stock del recovery plan, per rendere i nostri sistemi pronti in caso di nuove pandemie e prenderci carico delle patologie vecchie e nuove esponenzialmente esplose a causa del Covid-19. Sul fronte vaccini, serve un costante monitoraggio del livello europeo fino al raggiungimento degli obiettivi di immunità così come serve investire sui nostri sistemi regolatori e nella capacità di ricerca”.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 21:45
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
Vedi letture
Print