Diverse sono le disposizioni contenute nel disegno di legge riguardante la valorizzazione, la promozione e la tutela del made in Italy, recentemente approvato dall'Aula della Camera e ora in attesa dell'esame del Senato. Questo provvedimento governativo mira a sostenere lo sviluppo e la modernizzazione dei processi produttivi e delle attività connesse, promuovendo la crescita dell'eccellenza qualitativa del made in Italy. Il testo, collegato alla legge di Bilancio con il Documento di economia e finanza 2023, introduce la facoltà di registrazione dei marchi per gli istituti e i luoghi di cultura, consentendone anche la cessione a titolo oneroso. Inoltre, definisce le "imprese culturali e creative" e istituisce un albo nazionale per queste imprese.

Il disegno di legge contempla anche disposizioni per promuovere e sostenere gli investimenti, la ricerca, la sperimentazione e l'innovazione dei processi di produzione di fibre di origine naturale, inclusi quelli derivanti da processi di riciclo, con particolare attenzione alla certificazione della loro sostenibilità. Ulteriori punti salienti includono l'istituzione di un comitato nazionale presso il ministero del Turismo e il rafforzamento delle misure contro la contraffazione, anche nelle attività formative della Scuola superiore della magistratura. Infine, il testo affronta la revoca o il diniego del rinnovo del permesso di soggiorno per coloro che hanno commesso reati di contraffazione, incoraggiando una collaborazione con le autorità di Polizia o giudiziarie da parte degli stranieri coinvolti.

Sezione: Politica italiana / Data: Gio 07 dicembre 2023 alle 17:20
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print