"Non escludo di dimettermi dal Copasir se il leghista Raffaele Volpi resta presidente".

Lo dice Elio Vito, ex ministro dei Rapporti con il Parlamento, rappresentante di Forza Italia nel Comitato parlamentare di controllo sui Servizi, a La Repubblica.

"Si sta complicando una situazione semplice da risolvere, anche perché Lega e Fratelli d’Italia fanno parte della stessa coalizione di centrodestra. Sul Copasir la legge prevede che, in quanto organismo di controllo, spetti all’opposizione ovvero al partito della Meloni che non ha votato la fiducia al governo Draghi - spiega Vito. FdI ha un rappresentante nel Comitato di controllo dei Servizi che è Adolfo Urso, quindi è chiaro che la presidenza vada a lui. Fico e Casellati hanno escluso che si arrivi a una ricomposizione diversa del Copasir in cui FdI, il gruppo d’opposizione, possa avere ben 5 componenti. L’unica cosa che resta da fare è eleggere Urso presidente - aggiunge. Io non escludo di dimettermi se Volpi resta presidente. Non per antipatia nei confronti di Raffaele, sia chiaro. La Lega e Volpi stanno sbagliando. Su una questione come questa non si fanno trattative, né compromessi, né ci possono essere contropartite" conclude.

Sezione: Politica italiana / Data: Dom 11 aprile 2021 alle 11:40
Autore: Simone Gioia
Vedi letture
Print